Montichiari, Dairy Show: doppio podio a Mantova con le bovine di Errera Holsteins

Il Dairy Show europeo Open Holstein, andato in scena all’ultima edizione della Fiera di Montichiari, ha visto prevalere il Made in Italy nel confronto con la Spagna


Dairy Show IMG-20170220-WA0000

Il Dairy Show europeo Open Holstein, andato in scena all’ultima edizione della Fiera di Montichiari, parla mantovano, con una massiccia vittoria del Made in Italy nel confronto molto sentito con i colleghi allevatori spagnoli, supportati da un tifo e da un seguito mediatico internazionale. Per il giudice canadese Thierry Jaton, a sua volta allevatore nel Québec, «è stata una gara con soggetti di altissimo livello per morfologia e genetica».
A sbaragliare i concorrenti sono ben due capi allevati a San Cataldo (Mantova), nell’azienda agricola Errera Holsteins di Davide Errera, uno dei produttori maggiormente premiati nell’ambito delle 16 edizioni del Dairy Show, con quattro vittorie assolute nella storia dell’evento.
La campionessa assoluta della mostra è la bovina “Dotti Stanleycup White”, in comproprietà fra Errera Holsteins e La Corte di Dotti, allevamento di Modena. «È una grandissima soddisfazione – commenta a caldo Davide Errera – che premia gli sforzi che ogni giorni compiamo in allevamento».
Alla Fiera Agricola Zootecnica Italiana di Montichiari, per la gara internazionale della razza frisona, Davide Errera è riuscito a portare quattro vacche e due vitelle, nell’ambito di un allevamento che conta 300 capi totali, dei quali 120 vacche in mungitura. La produzione annua si aggira sui 124 quintali di media per animale.
La campionessa riserva vacche è “Hallow Atwood Twizzle” dell’allevamento Nure di Piacenza, in comproprietà con Gary Jones e Pat Conroy.
La Menzione d’onore vacche è andata ancora all’allevamento Errera Holsteins, per “Caserini F Alexander Epica”, in comproprietà con la società agricola Eredi Caserini di Lodi.
La categoria Miglior mammella vacche giovani è stata vinta da “Du Bon Vent Inkapi” dell’allevamento Beltramino, in comproprietà con la società Albero, Bag 2, Bach e Sarreri di Torino.
La Miglior mammella vacche adulte è risultata essere “Vanzetti Drake Ninnaoh” dell’allevamento Beltramino di Torino, in comproprietà con Vanzetti Holstein di Torino.
Allori anche per l’allevamento dei fratelli Beltramino, che si è aggiudicato il primo piazzamento come Primo allevatore e Primo espositore.
Molto soddisfatto anche il presidente dell’Associazione mantovana allevatori, Roberto Chizzoni: «L’allevatore Davide Errera ha ottenuto una grande vittoria, con il primo e terzo posto; sono giorni importanti per la nostra associazione, che domani presenterà il progetto di gestione dell’azienda speciale di Ersaf, la Carpaneta, per avviare sperimentazioni di alto livello nell’ambito delle produzioni lattiere e dei laboratori sensoriali e di analisi».
Per il direttore dell’Associazione nazionale degli allevatori di Frisona italiana, Giorgio Burchiellaro, non ci sono dubbi: «È stata una mostra di altissimo livello, un grande successo, oltre le aspettative, con tantissimo pubblico e moltissima gente in fiera».       M.B.

Nella foto: la premiazione.


Pubblica un commento