Il Giappone dà il via libera all’import di carni bovine italiane

Lo ha reso noto il Mipaaf. Il blocco durava da 15 anni


giappone

Il Mipaaf rende noto che il Giappone ha rimosso il blocco delle importazioni di carni bovine che durava da 15 anni. Grazie al lavoro congiunto con gli uffici del Ministero della Salute, quindi, si riaprono le esportazioni ferme dal 2001 a seguito dell’epidemia di Bse, nota come “Mucca pazza”.

Ha commentato il ministro Maurizio Martina: “Finalmente dopo 15 anni le nostre carni potranno arrivare in Giappone. Un risultato raggiunto grazie al costante lavoro diplomatico che abbiamo portato avanti insieme al ministero della Salute in questi mesi, anche durante Expo, e finalizzato anche nell’ultimo G7 proprio in Giappone. Ringrazio il ministro Lorenzin per l’impegno e la Commissione europea che ha dato supporto in questa importante operazione. In particolare in questa fase complicata per la zootecnia l’apertura di nuovi mercati può dare un contributo a difendere il reddito degli allevatori”.


Pubblica un commento