Fortunato Trezzi nuovo presidente dell’Aral Lombardia

Germano Pè resta come consigliere. In assemblea i soci di Aral hanno discusso dell’ipotesi di un azzeramento delle sedi provinciali, con una sede unica per tutta la regione


Fortunato Trezzi

Germano Pè passa il testimone a Fortunato Trezzi, allevatore di Como, eletto nuovo presidente dell’Aral, l’Associazione regionale allevatori della Lombardia, durante l’assemblea svoltasi a Crema il 15 giugno.

I membri del nuovo Consiglio, oltre a Trezzi, sono: Germano Pè, allevatore di Brescia e presidente uscente; Roberto Chizzoni, presidente Apa Mantova e eletto come vice Presidente; Primo Cortelazzi, presidente Consorzio Lombardo Produttori Carne Bovina; Claudio Destro, commissario Apa Cremona; Enrico Leccisi, commissario Aipa Brescia-Bergamo; Plinio Vanini, presidente Apa Sondrio e eletto come vice presidente.

Durante l’assemblea, a cui hanno partecipato i legali rappresentanti di tutti i sette soci, le cinque associazioni allevatori lombarde, il Consorzio lombardo prove di progenie (Clpp) e il Consorzio lombardo produttori carne bovina (Clpcab), sono state anche approvate le variazioni di statuto, con l’obiettivo di consentire la creazione di una unica associazione di primo grado a livello regionale.

Tutti i consiglieri ed i rappresentanti dei soci hanno ringraziato Germano Pé per i risultati raggiunti dall’Aral sotto la sua guida accorta, mentre il nuovo Presidente ha ringraziato per la fiducia accordatagli, assicurando il massimo impegno per arrivare quanto prima possibile, con la collaborazione di tutti, a cogliere i nuovi importanti traguardi che il sistema allevatori lombardo si è prefissato.

Le cinque associazioni allevatori, con Aral, rappresentano una componente fondamentale del patrimonio zootecnico. Il totale regionale consiste in quasi 5mila aziende iscritte ai Controlli funzionali, con 625.854 capi grossi. Aziende con controlli capillari sulle produzioni, per un totale di più di 4 milioni di analisi all’anno, eseguiti non solo ai fini della gestione delle aziende e del miglioramento genetico ma anche a garanzia della salute dei consumatori e  del benessere animale.

Fava: In bocca al lupo

“Saluto e auguro in bocca al lupo al nuovo presidente dell’Associazione regionale degli allevatori della Lombardia, Fortunato Trezzi. Lo conosco bene e di lui apprezzo le doti imprenditoriali e personali”. Così l’assessore all’Agricoltura della Lombardia, Gianni Fava, saluta il neo eletto Trezzi alla guida dell’Aral. Trezzi subentra a Germano Pè in una fase di riorganizzazione per le Associazioni provinciali degli allevatori e della stessa struttura lombarda. L’ipotesi di cui hanno parlato in assemblea i soci di Aral è quella di un azzeramento delle sedi provinciali, con una sede unica per tutta la Lombardia.

“A Fortunato Trezzi non verrà meno l’appoggio di Regione Lombardia, così come non è mai mancato all’Aral, in una dialettica che stavolta mi auguro sia più corretta rispetto al recente passato. Purtroppo ho letto con grande dispiacere in questi mesi alcune cose non vere sul ruolo della Regione nei confronti del sistema allevatoriale”.

Accuse destituite da ogni fondamento, secondo l’assessore. “Ci tengo a ribadire che Regione Lombardia anche nel 2016 ha contribuito in modo significativo al sostegno della struttura – ricorda Fava – con investimenti di gran lunga superiori non solo al nulla di cui siamo stati accusati, ma addirittura alla gran parte di tutti i soggetti che a vario titolo abbiano beneficiato di una forma di contribuzione diretta da parte della Regione”.


Pubblica un commento