Econorma – Temperatura celle frigorifere, così il monitoraggio

Tecnologia digitale, il controller multicanale FT-200/MP


econorma

Le normative vigenti per l’accreditamento qualità relative ai laboratori, magazzini di merci deperibili, prevedono il controllo della temperatura quale parametro critico da tenere controllato seriamente.

Nel settore alimentare con l’Haccp, in particolare, questi parametri hanno assunto una importanza notevole.

L’FT-200/MP, prodotto dalla Econorma sas, è un dispositivo compatto e trova applicazione nei settori dell’industria alimentare e farmaceutica: celle frigorifere, trasporti refrigerati, termotecnica, processi industriali, agricoltura, ambiente, ecc.

L’FT-200/MP ha la possibilità di registrare i dati e gestire gli allarmi con una uscita a relé per controlli esterni in funzione dei range di minima e di massima impostati, relativi alle varie sonde. Utilizzando una tecnologia con protocollo digitale, permette di posizionare le sonde a notevole distanza dallo strumento.

È dotato di un display Lcd retroilluminato sul quale sono visualizzate le letture in tempo reale ed eventuali allarmi. Ha 1 relè di allarme generale da 10 Amp. Scatta quando c’è un superamento di soglia o per sonde danneggiate. Le misure sono memorizzate in record con una frequenza impostata dall’utente in un intervallo da 1 a 240 minuti con passi di un minuto.

La nuova serie di Controller FT-200/M prevede la possibilità di collegare una stampante termica. Soluzione molto utile nel settore dei trasporti a temperatura controllata. Si può infatti registrare e stampare, sia in continuo che come report finale, i valori di temperatura durante il tragitto fino a 4 sonde.

Al dispositivo FT-200/MP si possono collegare fino a 12 ingressi di sonde digitali di temperatura. Ha una uscita RS232 9 pin per lo scarico dati in formato Excel.

L’alimentazione dell’apparecchiatura è a 12 Vcc.

Con il tastierino frontale si possono inserire le soglie di allarme, l’offset di calibrazione e i tempi di memorizzazione. Ogni sonda viene identificata con un codice univoco di 6 caratteri e il relativo valore di temperatura viene aggiornato sul display Lcd con l’opzione refresh.

Il suono di un buzzer, e un simbolo sul display, avvertirà l’operatore di un eventuale superamento di soglia di allarme. In tale situazione si attiverà il relè, utile per comandare altri dispositivi esterni.

L’accensione di un Led rosso indicherà l’allarme in corso.

Le sonde utilizzate per le misure sono del tipo digitale e presentano i seguenti vantaggi rispetto alle tradizionali sonde analogiche:

– escludono la necessità di provvedere a tarature periodiche;

– il tipo di protocollo usato e il fatto che ogni sonda è identificata in modo univoco, semplifica il cablaggio del sistema; inoltre, rende la comunicazione insensibile ai disturbi e consente di verificare la presenza o meno delle sonde rilevando eventuali guasti;

– possono essere posizionate anche a notevole distanza dallo strumento senza che questo influenzi l’accuratezza della misura.

Il dispositivo può memorizzare fino a 13.700 letture.

Nella normale gestione il dispositivo è in grado di rilevare i seguenti eventi:

– superamento della soglia di massima o di minima temperatura da parte di una sonda;

– avaria di una sonda.

Con l’acquisto del Controller multicanale FT-200/MP, a richiesta, può essere fornito un programma software FT-Config che permette il collegamento e la gestione dello strumento di misura tramite un Pc. I dati letti possono essere salvati su file in formato opportuno per poi poter aggiornare un data-base o per essere letti da fogli elettronici o altri programmi di elaborazione, oppure, su un file di testo incolonnati pronti per la stampa. In ogni caso i file su cui si memorizzano i dati sono file Ascii leggibili con un qualsiasi programma di videoscrittura.

l programma è multipiattaforma per cui gira su sistemi operativi Windows, Mac-Os, Linux.

 

L’articolo è pubblicato su Informatore Zootecnico n. 4/2017

L’edicola di Informatore Zootecnico


Pubblica un commento