ATTUALITÀ –

I nomi delle bovine premiate e dei loro allevatori. Le motivazioni tecniche che hanno spinto i giudici a preferirle

Ecco le campionesse della fiera di Cremona

IZ_14_19_campionessa_vacche

La 63a edizione della Mostra nazionale della razza Frisona, organizzata da Anafi nell’ambito della Fiera di Cremona 2014, si è conclusa con la proclamazione come campionessa di Cityview Goldwyn Adeena 1 (nella foto qui a destra), bovina ottenuta dall’azienda Albero di Piacenza e da Sabrina Schlegel. Sua riserva è risultata Pozosaa Goldwyn Sonia, di Beltramino di Torino e Albero, che si è aggiudicata anche il riconoscimento di miglior mammella vacche adulte.

Invece, la 4ª edizione della Mostra nazionale della razza Jersey ha visto sul podio Galiverta Iatola Penny (nella foto qui in basso), dell’allevamento Fausto Moschini di Carpaneto, provincia di Parma, che si è aggiudicata il titolo di campionessa della mostra e anche quello di miglior mammella. A Elle Kyros Ziola, di Ferrarini, Reggio Emilia, è andato il titolo di riserva.

Ma andiamo con ordine e vediamo nel dettaglio chi sono esattamente le campionesse, chi le alleva e quali motivazioni hanno spinto i giudici a conferire loro i titoli. Per la Mostra nazionale della Frisona il giudice è stato Primo Betti. Che ha decretato campionessa assoluta Cityview Goldwyn Adeena 1, Goldwyn x Gibson x Rudolph, della società agricola Albero (Pc) e Sabrina Schlegel. «Le motivazioni che mi hanno spinto a decidere per questa bovina – spiega Betti – consistono nel fatto che, pur essendo un animale giovane che ha avuto solo due parti, è anche molto completo. Vale a dire che possiede le giuste dimensioni e forza, ottimi caratteri da latte, elevata pulizia dello scheletro, così come apertura del costato. Inoltre, di questa bovina spiccano l’impostazione degli arti posteriori, la larghezza della groppa vista posteriormente, nonché un apparato mammario eccezionale. Dunque, rispetto alla sua riserva, ho notato la forza, l’equilibrio, la profondità toracica».

Come riserva è stata nominata Pozosaa Goldwyn Sonia, Goldwyn x Roy x Aero Wade, dell’allevamento Beltramino (To) e società agricola Albero. La stessa bovina ha conquistato anche il titolo di miglior mammella vacche adulte. La riserva, continua Betti, «presentava un apparato mammario straordinario, in particolare per gli attacchi posteriori e anteriori e per la larghezza degli arti posteriori, rispetto alla menzione d’onore». Quest’ultima è andata a Vanzetti Drake Ninnaoh, Drake x Laibert x Bristol, allevamento Beltramino e Vanzetti Holstein (To). «Si trattava di una bovina adulta – prosegue Betti – che però presentava ancora un equilibrio eccezionale tra forza, caratteri da latte e apparato mammario».

Le motivazioni dietro alla scelta della riserva vacche, Pozosaa Goldwyn Sonia, come miglior mammella vacche adulte le spiega ancora Betti: «Il suo attacco anteriore era molto ben inserito nell’addome. Inoltre presentava un’altezza posteriore e una larghezza della mammella eccezionali, oltre che un ottimo legamento centrale e una dimensione e disposizione dei capezzoli al centro dei quarti».

Per il riconoscimento di miglior mammella vacche giovani è stata scelta Caserini F Alexander Epica, Alexander x Baxter x Modesto, di Errera Holsteins (Mn) ed Eredi Caserini (Lo). Alla 4ª edizione della Mostra nazionale della razza Jersey, Galiverta Iatola Penny, Iatola x Byg x Ide 595, di Fausto Moschini (Carpaneto, Pr), si è aggiudicata il titolo di campionessa della mostra. Peter Larson, danese, che ha giudicato i capi partecipanti alla mostra di razza Jersey, spiega: «La campionessa esprimeva tutti i caratteri qualitativi tipici della razza Jersey in Danimarca: qualità lattifera, mammella larga, arti perfetti. E’ stata scelta davanti alla riserva che aveva invece un piano mammella più basso e una capacità corporea inferiore».

Riserva è stata nominata Elle Kyros Ziola, Kyros x Fantom x Q Impuls, di Ferrarini (Re). La miglior mammella è stata riconosciuta, per le vacche adulte, alla già campionessa vacche Galiverta Iatola Penny. Spiega Larson: «Aveva un apparato mammario ottimale, soprattutto per via della maggiore qualità del tessuto». Per le vacche giovani, lmiglior mammella è stata Al. Ce J.Polo Betty, Marco Polo x Paramount x Kristo, di Errera Holsteins di Davide Errera (Borgoforte, Mn).

Allegati

Scarica il file: Ecco le campionesse della fiera di Cremona

Pubblica un commento