Bene il 2014 di Progeo grazie alla mangimistica

Utile netto 1,47 milioni di euro. L’80% dei ricavi dal comparto mangimi


progeo

Lo scorso 23 maggio, con l’assemblea generale dei delegati svolta presso la Cantina di Albinea-Canali, Progeo ha completato il calendario assembleare per l’approvazione del bilancio 2014. Il risultato finale della gestione è pari a 1.470.000 euro di utile netto, che le assemblee dei soci hanno deciso di destinare a riserve indivisibili.

La gestione operativa nel 2014 ha fornito ottimi risultati, relativi in particolare all’attività mangimistica che, con circa l’80% dei ricavi totali, è il settore determinante per l’attività economica della cooperativa. Positive sono state comunque anche le performance relative alla attività del molino a grano tenero per la produzione di farine ad uso alimentare, così come quelle delle attività necessarie alla raccolta di cereali e proteici da soci. Nel corso d’anno il progressivo calo dei listini, il contenimento di alcune voci di costo, la riduzione degli oneri finanziari, hanno garantito un risultato di gestione positivo anche al netto di imposte per oltre 1,7 milioni e ammortamenti per oltre 4 milioni di euro.

Oltre a questo gli amministratori di Progeo hanno ritenuto opportuno avviare, dopo un attento esame della esposizione per crediti, e alla luce dell’andamento critico di alcuni settori dell’allevamento zootecnico, significative riduzioni e/o azzeramenti di alcune posizioni creditizie relative a crediti commerciali di clienti in crisi societaria e gestionale. Nonostante questa operazione, di cospicua entità e che ha eroso una parte dell’utile gestionale conseguito, il risultato finale raggiunge comunque un risultato positivo e apprezzabile. In particolare anche nel corso del 2014, grazie anche alle operazioni straordinarie citate e al rafforzamento delle riserve aziendali, Progeo ha proseguito il suo percorso di rafforzamento patrimoniale e finanziario. Rafforzamento che consente alla cooperativa di affrontare in modo più solido e credibile il futuro grazie a un minore indebitamento, una maggiore liquidità, una consistente indipendenza finanziaria.

Nell’assemblea è stato illustrato anche il Bilancio consolidato di gruppo, il cui risultato, anche grazie al risultato positivo delle controllate Scam spa e Intesia srl, raggiunge i 2,5 milioni di euro, realizzando perciò un significativo miglioramento del risultato assicurato dalla sola cooperativa capogruppo.


Pubblica un commento